La storia ritorna anche nel vino e la “Passerina” testimonia la volontà di ridare lustro a vitigni di origine medievale, ricchi di un carattere peculiare e delicato. Oggi una nuova presa di coscienza del vino italiano ha indotto a riconsiderare questo patrimonio. Saladini Pilastri si propone come continuatore moderno di questo stralcio di storia enologica marchigiana presentando un vino di medio corpo, del tutto particolare, di ideale connubio con il pesce.

saladini-pilastri-offida-passerina

Denominazione di legge: Offida Passerina
Zona e comune di produzione: Spinetoli – Monteprandone
Uve: 100% Passerina
Superficie vitata: 5 ettari
Esposizione: Sud Est Altimetria: 120 metri slm
Tipologia di terreno: alluvionale, medio impasto
Sistema di allevamento: controspalliera allevata a guyot
Età media delle viti in produzione: 18 anni
Densità dell’impianto: 4200 piante per ettaro
Epoca vendemmia: primi di ottobre
Resa per ettaro al raccolto di uva: 80 q.li/ha media
Vigneti coltivati con il metodo dell’agricoltura biologica
Vasi vinari di fermentazione: acciaio
Temperatura di fermentazione: 15° termoregolata
Durata fermentazione: 25 giorni

Riconoscimenti

08/11/2013 – MERANO WINEFESTIVAL 2013
Offida Passerina
THE INTERNATIONAL WINE & FOOD EXCELLENCE PASSERINA 2012
Visualizza i dettagli (PDF)

2009 – INTERNATIONAL WINE CHALLENGE 2009
Offida Passerina
INTERNATIONAL WINE CHALLENGE 2009
Visualizza i dettagli (PDF)